Contact Us

Use the form on the right to contact us.

You can edit the text in this area, and change where the contact form on the right submits to, by entering edit mode using the modes on the bottom right. 

         

123 Street Avenue, City Town, 99999

(123) 555-6789

email@address.com

 

You can set your address, phone number, email and site description in the settings tab.
Link to read me page with more information.

NEWS

Filtering by Tag: video

NEWS: MEET OUR FACULTY: LORENZO MOSNA

COLL.EO

FACULTY-2.png

It’s a game! It’s a movie! No, it’s GAME CAM, when filmmaking meets gaming. Meet Lorenzo Mosna and start making game videos!

GAME CAM focuses on the relationship between the cinematic camera and the virtual camera used in video games and 3D animation. This extended workshop examines the rules of image composition, starting from the notion of cinematic framing to the way in which the conventions of Renaissance painting can be applied to video game graphics. GAME CAM provides an overview of cinema techniques and their possible uses in digital gaming, drawing a trajectory that begins with Orson Welles and culminates with Hideo Kojima. Particular attention will be devoted to film grammar and editing, in order to develop skills that will allow students to produce a cut scene or a fiction/nonfiction machinima. Students will master advanced editing softwares and apply the rules of filming to a virtual environment. For their final project, participants will create a non-interactive video by appropriating and editing scenes from a video game.

Lorenzo Mosna received his B.A. in Cinema, Television and New Media with a Thesis focusing on the relationship between cinema and video games. Since 2007, he has been working as a game and film critic. His contributions have appeared on some of Italy's leading national publications. He was Editor in Chief of the international network Game Reactor and Managing Director of Spaziogames, one of the largest game web magazines in Italy. A Lecturer at IULM University where he teaches Practice and Techniques of Streaming Media, Mosna is also Professor of History and Critique of Video Games at Civica Scuola Luchino Visconti in Milan.


Siamo felici di annunciare che GAME CAM tornerà anche nell’anno accademico 2019-2020, curato, ancora una volta, da Lorenzo Mosna.

GAME CAM esamina il rapporto tra la cinepresa cinematografica e la telecamera virtuale utilizzata nei videogiochi e nell'animazione 3D. Il corso esamina le regole di composizione dell'immagine, a partire dalla nozione di inquadratura cinematografica fino al modo in cui le convenzioni della pittura rinascimentale possono essere applicate ai videogiochi. GAME CAM offre una panoramica delle tecniche cinematografiche tracciando una traiettoria che inizia con Orson Welles e culmina con Hideo Kojima. Particolare attenzione sarà dedicata alla grammatica cinematografica e al montaggio, al fine di sviluppare competenze che permettano agli studenti di produrre una scena tagliata, un machinima o un trailer. Gli studenti impareranno a padroneggiare software di montaggio avanzati e ad applicare le regole di ripresa in ambienti virtuali. Per il loro progetto finale, i partecipanti creeranno un video non interattivo appropriandosi e montando le sequenze di un videogioco.

Lorenzo Mosna ha conseguito una Laurea in Cinema, Televisione e Nuovi Media con una tesi sul rapporto tra cinema e videogiochi. Dal 2007 lavora come critico ludico e critico cinematografico. I suoi contributi sono apparsi su alcune delle principali testate nazionali italiane. È stato Editor in Chief del network internazionale Game Reactor e Managing Director di Spaziogames, una delle più importanti testate videoludiche italiane. Docente all'Università IULM dove insegna Pratica e Tecniche di Streaming Media, Mosna è anche professore di Storia e Critica dei videogiochi alla Civica Scuola Luchino Visconti di Milano.

VIDEO: MASTER DAY SPRING 2019

COLL.EO

MASTER+DAY+14+MAGGIO.jpg

Il 14 maggio 2019, Matteo Bittanti, Pietro Righi Riva e Gemma Fantacci hanno introdotto il Master of Arts in Game Design dell'Università IULM durante il Master Day. La presentazione si è svolta nell'Aula Seminari (IULM 1, sesto piano) dalle ore 16:00 alle 16:30.

Di seguito il video integrale:

Unico nel suo genere in Europa, il Master Universitario in Game Design è indirizzato a studenti desiderosi di creare esperienze ludiche e interattive di altissimo livello, capaci di comunicare idee ed emozioni profonde attraverso il gameplay.

Il programma propone nove moduli tenuti da sviluppatori di videogiochi professionisti, designer, artisti e accademici di fama internazionale. Il programma fornisce tutti gli strumenti necessari per intraprendere una carriera specialistica nel settore videoludico. Gli studenti acquisiranno una piena familiarità con la produzione di giochi creativi, artistici e sperimentali e le arti visive digitali.

Durante l’anno accademico, gli studenti lavoreranno da soli o in team per progettare, sviluppare, realizzare, promuovere e distribuire un videogame o un’esperienza interattiva da sottoporre a competizioni e festival internazionali come l’Independent Games Festival, IndieCade & Fantastic Arcade (USA), A MAZE. (Germania), Game On! (Argentina), Gamerz (Francia), FILE (Brasile) e molti altri. Oltre ad offrire sbocchi professionali presso aziende videoludiche internazionali e italiane, il Master incentiva gli studenti a intraprendere iniziative personali. Al termine del corso, l’Università IULM rilascerà un diploma di Master of Arts in Game Design.

Il Master ha una durata di circa 11 mesi a prevede una frequentazione obbligatoria di tre giorni alla settimana. La valutazione finale dei corsisti si basa sulle competenze acquisite nei vari corsi e sulla realizzazione di un progetto finale che consiste in un videogioco o un’esperienza interattiva. L’iscrizione è aperta a studenti provenienti da ambiti disciplinari eterogenei, tra cui arti visive e performative, materie umanistiche, architettura, design e ingegneria, ma anche a professionisti che abbiano acquisito delle competenze significative sul campo.

Oltre alle numerose iniziative proposte dall’Università IULM, i partecipanti al Master potranno accedere alla ricca offerta di eventi culturali e artistici della città di Milano, “Migliore città del mondo 2018” secondo Wallpaper* magazine e “Capitale italiana dell’innovazione” secondo il New York Times. Durante l’anno accademico, gli studenti parteciperanno a numerosi incontri, workshop, conferenze e presentazioni nonché jams, esibizioni, competizioni e festival videoludici organizzati a Milano.

All’Università IULM si gioca sul serio.

VIDEO: GAME TALK #5: PIETRO POLSINELLI

COLL.EO

JUNE 6 2018/6 GIUGNO 2018

Aula seminari

Università IULM (IULM 1)

Via Carlo Bo, 1

20143 Milan

PIETRO POLSINELLI

SURVIVING APPLIED GAMES

Pietro Polsinelli discusses a diverse set of applied game projects that he curated, focusing on common mistakes and solutions that are specific to the applied game process, in particular working with field experts that have no experience with games. The talks will consider the (no)estimation, concept, design and production phases/loops, providing tips, modelling and conceptual tools to improve the quality of the process and of the resulting game.

Pietro Polsinelli is a game designer and developer, mostly working on applied games. Polsinelli has developed games for companies, public institutions, museums, and research centres on a wide spectrum of topics, from the safety of offshore platforms to family neglect and abuse prevention. Polsinelli has been developing software for more than 30 years and applied games since 2010. For more information, click here. 

PIETRO POLSINELLI

COME SOPRAVVIVERE AI GIOCHI APPLICATI

Pietro Polsinelli presenta una vasta gamma di progetti videoludici che ha personalmente curato, soffermandosi sugli errori e le soluzioni specifiche al processo di gioco applicato, lavorando con esperti sul campo che spesso non hanno alcuna esperienza nel settore del videogioco. La presentazione descrive le fasi di (s)preventivo, ideazione, progettazione e produzione, fornendo strumenti concettuali e pratici per migliorare la qualità del processo e del videogioco risultante. 

Pietro Polsinelli è un game designer e sviluppatore, impegnato soprattutto sui giochi applicati. Polsinelli ha sviluppato videogiochi per numerose aziende, istituzioni pubbliche, musei e centri di ricerca su temi eclettici e diversificati, dalla sicurezza delle piattaforme offshore alla prevenzione degli abusi familiari. Polsinelli sviluppa software da oltre trent'anni e giochi applicati dal 2010. Per ulteriori informazioni, cliccate qui.  

VIDEO: foci + loci's TOPOS (full video: performance and Q/A)

COLL.EO

MAY 31 2018/31 MAGGIO 2018

Aula seminari 6:00 - 7:00 pm (18:00 - 19:00)

Università IULM (IULM 1)

Via Carlo Bo, 1

20143 Milan

AN EVENT PRESENTED BY THE MASTER OF ARTS IN GAME DESIGN AT IULM UNIVERSITY

FILMING AND GAME CAPTURE: LORENZO MOSNA

FOCI + LOCI

TOPOS

Topos is a long-term WIP and a game art performance combining a two-channel video projection of artist-built game spaces. The piece examines the cultural shift from the mechanized, topographic 20th century to the topological experience of the digital era through virtual, kinetic portraits. Subjects will include modernist artists concerned with time and movement such as F.T. Marinetti, Claude Cahun, Scott Joplin and others. Navigating custom game spaces in real time, the performers will explore the grand shift from the physical to the virtual.

foci + loci evolved through a fascination with the malleability of virtual space paired with an interest in electroacoustic improvisation leading the duo (Chris Burke and Tamara Yadao) to design spaces that could be “played” as instruments. foci + loci received a NYSCA grant for 2013 to develop their full scale game art performance installation ‘Bal(l)ade’. Tamara received an American Composers' Forum grant in 2015 commissioning the music for foci + loci's "Another Kind of Spiral" which premiered at Cluster Festival in Winnipeg with a performance at Centre Georges Pompidou following soon after. Other performances and exhibits include GAME VIDEO/ART. A SURVEY an official exhibition of the 21st Triennale of Milan, Vector Festival in Toronto, Babycastles, The Stone, and Joe's Pub in NYC. For more information, click here

VIDEO: ANDREA BABICH: QUANDO MARIO INCONTRO' RABBIDS

COLL.EO

ANDREA BABICH
QUANDO MARIO INCONTRÒ RABBIDS
IULM UNIVERSITY
18 APRILE 2018

Come un minuscolo studio videoludico di Milano è riuscito a convincere Ubisoft e Nintendo che un videogioco di strategia interpretato dai personaggi di Super Mario e di Rabbids fosse buona idea. E come Mario+Rabbids: Kingdom Battle è diventato un inaspettato successo critico e commerciale inaspettato. Una storia di game design a lieto fine.

Andrea Babich è Lead Narrative Designer di Mario+Rabbids: Kingdom Battle presso Ubisoft Italia. Insieme a Fabio Bortolotti cura il canale di retrogaming su Twitch più seguito in Italia. Inoltre, è un compositore di musica chiptunes e un occasionale modder ROM. Babich ha ricevuto una Laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Bologna con una tesi sul retrogaming. Prima di unirsi a Ubisoft, ha lavorato per oltre una decade come giornalista videoludico. È l'autore del primo saggio accademico sul celebre personaggio Nintendo, Super Mario: Azioni, interazioni ed esplorazioni (2003

Hanno scritto:

Come un minuscolo studio videoludico di Milano è riuscito a convincere Ubisoft e Nintendo che un videogioco di strategia interpretato dai personaggi di Super Mario e di Rabbids fosse buona idea. E come Mario+Rabbids: Kingdom Battle è diventato un inaspettato successo critico e commerciale inaspettato. Una storia di game design a lieto fine.

Andrea Babich è Lead Narrative Designer di Mario+Rabbids: Kingdom Battle presso Ubisoft Italia. Insieme a Fabio Bortolotti cura il canale di retrogaming su Twitch più seguito in Italia. Inoltre, è un compositore di musica chiptunes e un occasionale modder ROM. Babich ha ricevuto una Laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Bologna con una tesi sul retrogaming. Prima di unirsi a Ubisoft, ha lavorato per oltre una decade come giornalista videoludico. È l'autore del primo saggio accademico sul celebre personaggio Nintendo, Super Mario: Azioni, interazioni ed esplorazioni (2003 (Andrea Peduzzi, BadGames)

Per saperne di più:

GAME TALKS 2018

Andrea Peduzzi, "Mario + Rabbids Kingdom Battle, racconto di due team di sviluppo"

EVENT: UNDERSTANDING GAME LOCALIZATION

COLL.EO

On October 20, 2017, Master of Arts in Game Design sponsored the first Game Localization summit at IULM University. Four speakers from the leading game localization companies in Italy (Elena Cesana and Marco Locatelli from Keywords Studios, Simone Crosignani from Jinglebell, Daniele Pastina from Synthesis) discussed several aspects of this complex and fascinating practice. 

The event can be watched in its entirety below. 

EVENT: AURIEA HARVEY'S LECTURE AT NYU

COLL.EO

Professor Auriea Harvey gave a powerful lecture on March 24, 2017 at the New York University. Game Center titled "Choosing My Own Adventure". The full talk is available below courtesy of NYU.

Auriea presented “Choosing My Own Adventure”: an inspirational talk about looking for and finding inspiration, designing artwork (for our video games), and creating artwork (beyond video games).

Auriea Harvey is a Visual Artist who creates in interactive and traditional media. She is one half of Tale of Tales where she has been a Game Designer, Art Director and 3D Artist. Over the course of 12 years Tale of Tales released 8 games including The Endless Forest, The Path, The Graveyard, Luxuria Superbia and Sunset. Currently she is chief architect of Cathedral-in-the-Clouds a VR and cross media project for the production of sacred art. She teaches the GAME LAB course in the M.A, in Game Design at IULM University.

VIDEO: PIETRO RIGHI RIVA, "QUALCOSA DA DIRE" (SOMETHING TO SAY)

COLL.EO

On May 13, 2016, Pietro Righi Riva gave a talk at IULM University titled "Something to say". A collateral event of GAME VIDEO/ART. A SURVEY, the full lecture is now available (Italian only). 

The lecture focused on non-traditional techniques for creating contemporary video games. What is the problem with today's digital entertainment and its inspirations? What can creators do to reinvent the medium?

THE SPEAKER

Born in Milan in 1985, Righi Riva is co-founder and studio director at Santa Ragione where he worked on multiple award-winning independent games, such as MirrorMoon EP, FOTONICA, and Wheels of Aurelia. After achieving a Ph.D in Interaction Design at Politecnico di Milano, Righi Riva has been teaching at Politecnico di Milano, California College of Arts, Shanghai Theater Academy, and Tsinghua University, among others. His design philosophy is aimed at developing games that are not objective-driven, and adopts the concept of playful technology to integrate expressive technical limitations in his designs. Today, Righi Riva is the Coordinator of GAME/PLAY. Design, Direction, and Production, a brand new Master's Program at IULM University. Righi Riva lives and works in Milan.