Contact Us

Use the form on the right to contact us.

You can edit the text in this area, and change where the contact form on the right submits to, by entering edit mode using the modes on the bottom right. 

         

123 Street Avenue, City Town, 99999

(123) 555-6789

email@address.com

 

You can set your address, phone number, email and site description in the settings tab.
Link to read me page with more information.

NEWS

NEWS: ANNOUNCING THE MASTER OF ARTS IN GAME DESIGN 2020 PUBLIC PROGRAMMING

COLL.EO

GAME+TALKS+2020.jpg

GAME TALKS 2020

February 26–June 17 2020 6.00 - 7.00 pm

Aula 135

Università IULM

Via Carlo Bo, 2

20143 Milan

official website

We are thrilled to share the exciting public series of GAME TALKS of 2020, featuring a cadre of designers, artists, and scholars.

The Master of Arts in Game Design at IULM University is pleased to announce its 2020 GAME TALKS series featuring designers, artists, critics, and scholars addressing issues concerning authorship, creativity, diversity, craft, immersion, and storytelling among others.

Curated by the Master of Arts in Game Design at IULM University, GAME TALKS consist of lectures, presentations, and performances celebrating the culture, art, and creativity of video games. Situated at the intersection of game design, Game Art, and game studies, GAME TALKS are meant to stimulate, inspire, and surprise. 

All lectures are free, open to the public upon registration and take place in Aula 135, located in the IULM main building. Check this page to confirm dates, times and locations for the lecture series and to register for free (seats are limited). Unless otherwise indicated, all lectures are in English.

Winter-Summer 2020 GAME TALKS schedule

February 26 2020: Elizabeth Maler, Games that Change Lives: Social Impact Done Right.

March 25 2020: Simone Tranchina and Maddalena Grattarola, The minimalist narratives of everyday life.

April 1 2020: Dario D’Ambra, Language and dialogues: interaction and theatre.

April 15 2020: Mario von Rickenbach, Interactive Animation.

April 29 2020: Nicolai Troshinsky, Mixing the Media.

May 13 2020: Petri Purho, Noita: A post-mortem.

May 27 2020: Riccardo Mazzotti, What is the stuff virtual reality made of?

June 3 2020: Michael Manning, Developing with sound.

June 17 2020: Jennifer Schneidereit, First, do no harm: How we made a game of medical history.

The GAME TALK lecture series draws together artists, designers, and scholars from different disciplines to discuss game design methodologies and forms of inquiry at the intersection of gaming, art, design, and culture. Exclusive to the enrolled students of the Master of Arts In Game Design are GAME WORKSHOPS, where the speakers provide valuable feedback on their projects and suggestions on how to implement their approach to game development. Michael Manning’s workshop on sound design (June 17 2020) for games can be accessed by enrolling in a à la carte module. Click here for more information.


gametalks2020

GAME TALKS 2020

26 febbraio - 17 giugno 2020

18.00 - 19.00

Aula 135

Università IULM

Via Carlo Bo, 2

20143 Milano

pagina ufficiale

Siamo felici di annunciare la terza edizione dei GAME TALKS che porta a Milano designer, artisti e studiosi di fama internazionale.

Il Master of Arts in Game Design dell'Università IULM è lieto di annunciare i GAME TALKS 2020, una serie di conferenze, presentazioni e performance che celebrano la cultura, l'arte e la creatività dei videogiochi. Situati all’intersezione tra game design, Game Art e game studies, i GAME TALKS mirano a stimolare, ispirare e sorprendere. 

I talk sono gratuiti e aperti al pubblico, previa registrazione, e si svolgono nell'Aula 135, nell'edificio principale dell’ateneo. Visitate la pagina ufficiale per confermare date, orari e aula nonché per procedere alla registrazione (i posti a sedere sono limitati). Laddove non diversamente indicato, tutti i talks sono in lingua inglese.

Programma GAME TALKS 2020

26 febbraio 2020: Elizabeth Maler, Vite in gioco: l’impatto sociale del gaming.

25 marzo 2020: Simone Tranchina and Maddalena Grattarola, Narrative minimaliste di trame quotidiane

1 aprile 2020: Dario D’Ambra, Linguaggio e dialoghi: interazione e teatro.

15 aprile 2020: Mario von Rickenbach, Animazione interattiva.

29 aprile 2020: Nicolai Troshinsky, Mixando i media.

13 maggio 2020: Petri Purho, Noita: un post-mortem.

27 maggio 2020: Riccardo Mazzotti, Di che cosa è fatta la realtà virtuale?

3 giugno 2020: Michael Manning, Sviluppare con il suono.

17 giugno 2020: Jennifer Schneidereit, Innanzitutto, non fare male: giocare con la storia della medicina.

A differenza dei GAME TALKS, aperti al pubblico, I GAME WORKSHOPS sono appannaggio esclusivo degli studenti iscritti al Master of Arts In Game Design, in cui i relatori forniscono agli studenti un feedback prezioso sui loro progetti nonché suggerimenti su come implementare le tecniche di sviluppo. Quest’anno è tuttavia possibile iscriversi al workshop di Michael Manning sul sound design per videogiochi (17 giugno 2020) acquistando un modulo à la carte. Clicca qui per maggiori informazioni.

NEWS: GAME SHOW 2019 (October 11 2019)

COLL.EO

GAME SHOW

Venerdì 11 ottobre 2019

Dalle ore 18.00 alle ore 19.00

IULM Aula Seminari (sesto piano)

Via Carlo Bo 1

20143, Milano

Ingresso gratuito previa registrazione

L’Università IULM è lieta di presentare i videogiochi creati da una nuova generazione di game designers.

Venerdì 11 ottobre 2019 dalle ore 18.00 presso l’Aula Seminari dell'Università IULM di Milano si terrà la seconda edizione di GAME SHOW, dedicata ai progetti finali realizzati dagli studenti del Master of Arts in Game Design durante l’anno accademico 2018-2019. Nel corso della cerimonia verranno consegnati i diplomi. Le opere - che spaziano da sofisticati videogiochi ad esperienze interattive in bilico tra arte, design, narrazione e simulazione - dimostrano un notevole livello di ingegno, creatività e diversità.

I progetti finali sono visibili qui.

GAME SHOW

Friday October 11 2019

6.00 - 7.00 pm

Aula Seminari (IULM 1, sixth floor)

IULM University

Via Carlo Bo 1 20143, Milan

Free entry, with registration

Join us for a showcase of the final projects developed by our graduating students, a new generation of game designers.

Friday October 11 2019, from 6 pm, IULM University will host the second edition of GAME SHOW, an event open to the public showcasing the projects developed by the students of the Master of Arts in Game Design in the 2018-2019 academic year. During the ceremony, students will be handed their diplomas. Ranging from advanced video games to interactive experiences situated at the intersection of design, storytelling and simulation, the works display a high level of ingenuity, creativity, and diversity.

The final projects are listed here.

NEWS: ANDREA LUCCO BORLERA'S HORSES AT INDIECADE 2019!

COLL.EO

horses2.png

Andrea Lucco Borlera’s surreal Horses is competing at the 2019 edition of Indiecade, The International Festival of Independent Games, which takes place between October 10-12 in Santa Monica, California.

Horses was Andrea’s final project during the 2017-2018 edition of the Master of Arts in game Design at IULM University. A narrative game inspired by silent, surrealist films, Horses was also accepted at the A. MAZE festival in Berlin in April 2019 in the “Most Amazing Game” category.

Before joining the game design program at IULM University he had no previous experience with coding. Previously, Andrea received an M.A. in Cinema, Television and Multimedia from the Università Roma Tre in Rome and made several experimental videos and avant garde short films.

The IndieCade Festival is the premiere event dedicated to celebrating independent games. IndieCade offers the unique opportunity to play and preview hundreds of the latest indie games and innovations, many of which are seen first or can only be played at IndieCade. The Festival is filled with the opportunity to play a multitude of games from around the world, attend talks and events, interact with creators of new titles, as well as legends from across the industry, enjoy music, and so much more. IndieCade also hosts an in-depth game developer summit, conference sessions, educational workshops, business networking, social activities, tournaments, and entertainment. This year’s edition takes place between October 10-12 in Santa Monica, California.

Click here to see the full selection of nominees.


indiecade2019.png

Horses di Andrea Lucco Borlera è tra i candidati dell'edizione 2019 di IndieCade, il Festival Internazionale dei Videogiochi Indipendenti che si svolge dal 10 al 12 ottobre a Santa Monica, in California.

Andrea Lucco Borlera ha sviluppato Horses come progetto finale durante il Master of Arts in Game Design 2017-2018 presso l'Università IULM. Gioco narrativo ispirato al cinema muto e surrealista, Horses è stato accettato anche al festival A. MAZE di Berlino lo scorso aprile nella categoria "Most Amazing Game".

Prima di cimentarsi con il game design presso l'Università IULM, Andrea non aveva alcuna esperienza di programmazione. In precedenza, aveva conseguito un Master in Cinema, Televisione e Multimedia presso l'Università Roma Tre di Roma, realizzando diversi video sperimentali.

Photos courtesy of Andrea Lucco Borlera

IndieCade Festival è la più importante manifestazione interamente dedicata ai videogiochi indipendenti. IndieCade offre l'opportunità unica di giocare e vedere in anteprima centinaia delle più recenti produzioni indie. Il Festival offre innumerevoli opportunità per giocare a una moltitudine di giochi provenienti da tutto il mondo, partecipare a conferenze ed eventi, interagire con i creatori di nuovi titoli e molto altro ancora. IndieCade ospita anche un summit per sviluppatori di giochi, sessioni di conferenze, workshop educativi, attività sociali, tornei e intrattenimento. L'edizione 2019 si svolge dal 10 al 12 ottobre a Santa Monica, California.

Clicca qui per vedere la selezione completa dei titoli in competizione.


NEWS: LORENZO REDAELLI'S MILKY WAY PRINCE: THE VAMPIRE STAR AT GAME ON 2019!

COLL.EO

LORENZO.png

Lorenzo Redaelli’s Milky Way Prince: The Vampire Star will be featured at Game On! El Arte en Juego, South America’s most important game design and Game Art festival.

Lorenzo developed his game during the 2018-2019 edition of the Master of Arts in Game Design at IULM University and was accepted by Game On! El arte en juego which takes place November 22 -30 2019 at the Cultural San Martin in Buenos Aires, within the framework of the Festival of Digital Culture Electronic November. Game On! is the only exhibition in Argentina addressing the artistic and cultural impact of video games. The exhibition will feature more than 40 national and international works, including machinima, interactive experiences, experimental art and video games, alternative controls and more. As you may recall, Milky Way Prince was also accepted to Game Happens, which takes place in Genoa, Italy, between November 8-10 2019.

Click here to see the game’s page.

gameon

Milky Way Prince is a first-person interactive visual novel about an abusive relationship between two individuals, one of whom suffers from Borderline Personality Disorder. A love/erotic story, between a guy and a “shooting star” that follows players’ decisions, Milky Way Prince suggests that falling in love with somebody who suffers from BPD is like falling in love with a star. The more intense the move, the more unstable the person. The game’s key themes are idealization, self-annihilation/sacrifice for the beloved, and codependency. Reaching the Milky Way by helping the Prince seems to be the main goal of the game. But what is the price one has to pay? The character you interact with morphs his behavior/reactions onto the player’s “strategy”. This could lead to rage tests, love bombing sessions or ways to move compassion and to make the player feel guilty. The main narrative elements are based on variables such as the player’s submission or interest in the partner. Sex is both a narrative artifice and a way to investigate the other person’s body and psyche. The player can use three of his five senses during an erotic interlude. Dialogue slowly disappears and sex becomes the only way to have a “conversation” with the beloved. 

Lorenzo received a B.A. in Communication, Media, and Advertising in 2017 from IULM University with a Thesis titled “Gojira vs. Godzilla; How Hollywood reinvented Japanese Kaiju movies.” Among his passions are Japanese culture, art, and interactive storytelling. He directed several animated shorts, shot an independent film, and produced two albums. Lorenzo lives and works in Milan.


Il videogioco di Lorenzo Redaelli, Milky Way Prince: The Vampire Star, sarà presentato all’edizione 2019 di Game On! El arte en juego, il più importante festival di arte videoludica del Sud America.

Lorenzo ha sviluppato il suo gioco durante l'edizione 2018-2019 del Master of Arts in Game Design presso l'Università IULM ed è stato accettato da Game On! El arte en juego che si svolgerà dal 22 al 30 novembre 2019 al Cultural San Martin di Buenos Aires, nell'ambito del Festival della Cultura Digitale Noviembre Electronica. Game On! è la più importante manifestazione in Argentina dedicata all'impatto artistico e culturale dei videogiochi. Saranno proposte oltre 40 opere nazionali e internazionali, tra cui machinima, esperienze interattive, arte sperimentale e videogiochi, controlli alternativi e altro ancora. Milky Way Prince è stato inoltre accettato da Game Happens, che si svolge a Genova, Italia, tra l'8-10 novembre 2019.

Milky Way Prince è una visual novel in prima persona che mette in scena una relazione psicologicamente abusiva con una persona che soffre di disturbo Borderline della personalità. Storia d’amore/erotica tra un ragazzo e una stella cadente, Milky Way Prince si sviluppa in base alle decisioni del giocatore. Innamorarsi di una persona che soffre di BPD è come innamorarsi di una stella: più l’amore cresce e più questa diventa instabile. I temi principali sono l’idealizzazione, il sacrificio per la persona amata e la codipendenza. Il giocatore è convinto che l’obiettivo consista nel raggiungere la Via Lattea aiutando il Principe. Ma qual è il prezzo da pagare? Il personaggio con cui interagiamo adatta il proprio comportamento manipolatorio e le sue reazioni alla strategia del giocatore. Può metterlo alla prova attraverso dei temper tantrum, bombardamenti affettivi e atteggiamenti passivo-aggressivo. Le possibili narrazioni dipendono da variabili globali come la sottomissione o l’interesse per il principe. Qui il sesso è sia un espediente narrativo che un modo per investigare il corpo e la psicologia dell’altro. Il giocatore ha a disposizione tre sensi su cinque durante il rapporto. Nella relazione il dialogo progressivamente svanisce e il sesso è l’unico modo per comunicare.

Lorenzo Redaelli ha conseguito una Laurea in Comunicazione, Media e Pubblicità nel 2017 presso l’Università IULM con una tesi intitolata “Gojira vs. Godzilla; come Hollywood ha reinterpretato i film Kaiju giapponesi”. Appassionato di cultura nipponica, arte e storytelling multimediale, Lorenzo ha girato numerosi corti animati, un film indipendente e ha prodotto due

Clicca qui per vedere la pagina del gioco

Il festival: Game On! El arte en juego

NEWS: CORSI À LA CARTE

COLL.EO

CORSI A LA CARTE.png

Il game design è la tua passione, ma non sei in grado di iscriverti al Master of Arts? Nessun problema: quest’anno l’Università IULM offre quattro corsi completi e un workshop.

In aggiunta al Master of Arts in Game Design, l’Università IULM offre la possibilità di iscriversi ad alcuni corsi e workshop. Altamente professionalizzante, l’offerta formativa à la carte si rivolge a tutti i laureati triennali o quinquennali in discipline quali arte, media e comunicazione, informatica, design o architettura nonché a professionisti che abbiano acquisito un’esperienza significativa sul campo. I requisiti sono una buona conoscenza dell’inglese e un laptop di fascia alta. Al termine di ogni modulo, gli studenti riceveranno un attestato di partecipazione. Sono previste offerte e agevolazioni per gli studenti che desiderano iscriversi a più moduli.

Quest’anno l’offerta formativa à la carte prevede i seguenti corsi: GAME STUDIO, GAME ART, GAME WRITING, GAME CAM e il workshop intensivo GAME SOUND.

Cliccate qui per conoscere tutti i dettagli dell’offerta


GAME DESIGN IS YOUR TRUE CALL, BUT YOU CAN'T SIGN UP FOR THE FULL MASTER OF ARTS? NO WORRIES: CHECK OUT THESE COURSES AND WORKSHOPS.

This year, students can enroll in selected courses and workshop. Highly professional, à la carte tracks are aimed at B.A. and M.A. students in art, media and communication, computer science, design or architecture, as well as professionals with significant experience in the field. The requirements are full proficiency in English and a high-end laptop. After completing each module, students will receive a certificate of participation. Students can enroll in multiple courses to take advantage of special offers.

Our à la carte courses include GAME STUDIO, GAME ART, GAME WRITING, GAME CAM, and the intensive workshop GAME SOUND.

Click here to learn more

For more information, please contact us via email at info.sdc@iulm.it or master.game@iulm.it

learn from the best.png

MEDIA COVERAGE: IL FUTURO DEI VIDEOGIOCHI, TRA ARTE E INTERAZIONE

COLL.EO

Due giorni di conferenze, presentazioni e demo a Ferrara per capire il futuro dei videogiochi in Italia, con uno sguardo alla cultura e all’arte e non semplicemente al mercato.

Su ArtTribune, Matteo Lupetti racconta gli IVIPRO Days, organizzati da IVIPRO il 14 e 15 settembre a Ferrara in collaborazione con Game Happens, cofinanziati dalla Regione Emilia-Romagna e patrocinati dal Comune di Ferrara. Due giorni di incontri e conferenze tra istituzioni e sviluppatori dedicati al rapporto tra videogioco, promozione del territorio, cultura e arte. Tra i partecipanti c’era Pietro Righi Riva, designer, co-fondatore di Santa Ragione e docente di GAME PRODUCTION nel Master of Arts in Game Design all’Università IULM. IVIPRO Days conferma la crescente attenzione in Italia per il videogioco concepito come forma espressiva dotata di un proprio statuto, estetica e valore, anziché mero strumento della gamification più mortificante.

Cliccate l’immagine sottostante per leggere il testo completo dell’articolo.


NEWS: GAME SHOW 2019 (OCTOBER 11 2019)

COLL.EO

GameShow 2019.jpg

Il Master of Arts in Game Design organizza la seconda edizione di GAME SHOW, uno showcase dei progetti finali degli studenti. Vi aspettiamo venerdì 11 ottobre dalle ore 18:00 alle 19:00 in Aula Seminari.

GAME SHOW

Venerdì 11 ottobre 2019

Dalle ore 18.00 alle ore 19.00

IULM Aula Seminari (sesto piano)

Via Carlo Bo 1

20143, Milano

Ingresso gratuito previa registrazione

L’Università IULM è lieta di presentare i videogiochi creati da una nuova generazione di game designers.

MILANO - Venerdì 11 ottobre 2019 dalle ore 18.00 presso l’Aula Seminari dell'Università IULM di Milano si terrà la seconda edizione di GAME SHOW, un evento aperto al pubblico nel quale saranno presentati i progetti finali realizzati dagli studenti del Master of Arts in Game Design durante l’anno accademico 2018-2019. Nel corso della cerimonia verranno inoltre consegnati i diplomi. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube dell’Università IULM. Le opere - che spaziano da sofisticati videogiochi ad esperienze interattive in bilico tra arte, design, narrazione e simulazione - dimostrano un notevole livello di ingegno, creatività e diversità. 

Le opere selezionate sono: 

The Red Tavern di Riccardo Casetta

The Claustrum di Alberto Putignano

Memory Change di Alessandro Mucci

Quit Smoking di Dumitru Gheorghiuc 

Stranded di Lorenzo Martinoli e Stefano Sanitate

AfterVenture di Andrea Pennati

Milky Way Prince di Lorenzo Redaelli

Dead Calm di Roberto Vergine

Diretto da Gianni Canova e coordinato da Matteo Bittanti, il Master of Arts in Game Design è stato inaugurato nel novembre 2017. La terza edizione avrà inizio l’11 novembre 2019. Le iscrizioni sono aperte fino al 25 ottobre 2019.  

Unico nel suo genere in Europa, il Master of Arts in Game Design è indirizzato a studenti desiderosi di creare esperienze ludiche e interattive di altissimo livello, capaci di comunicare idee ed emozioni profonde attraverso il gameplay. Il programma offre nove moduli tenuti da sviluppatori di videogiochi professionisti, designer, artisti e accademici di fama internazionale. Il Master Universitario di Primo Livello dell’Università IULM fornisce tutti gli strumenti necessari per intraprendere una carriera specialistica nel settore videoludico. 


GAME SHOW

Friday October 11 2019

6.00 - 7.00 pm

Aula Seminari (IULM 1, sixth floor)

IULM University

Via Carlo Bo 1

20143, Milan

Free entry, with registration

IULM University is proud to present the projects developed by the graduating students of the M.A. in Game Design, a new generation of game designers.

MILAN, ITALY - Friday October 11 2019, from 6 pm, IULM University will host the second edition of GAME SHOW, an event open to the public showcasing the projects developed by the students of the Master of Arts in Game Design in the 2018-2019 academic year. During the ceremony, students will be handed their diplomas. GAME SHOW will be broadcast live on IULM University’s YouTube channel .

Ranging from advanced videogames to interactive experiences situated at the intersection of design, storytelling and simulation, the works display a high level of ingenuity, creativity, and diversity.

The line-up features:

The Red Tavern by Riccardo Casetta

The Claustrum by Alberto Putignano

Memory Change by Alessandro Mucci

Quit Smoking by Dumitru Gheorghiuc 

Stranded by Lorenzo Martinoli e Stefano Sanitate

AfterVenture by Andrea Pennati

Milky Way Prince by Lorenzo Redaelli

Dead Calm by Roberto Vergine

Directed by Gianni Canova and managed by Matteo Bittanti, the Master of Arts in Game Design debuted in November 2017. The third edition starts November 11 2019. Applications will be considered until October 25 2019.

A unique program in Europe, the Master of Arts in Game Design is a groundbreaking one-year, full-time, English-only, studio-based program located in the center of Milan, Italy’s most vibrant city. Designed for students interested in creating innovative games and interactive experiences, this Program will lead graduates to advanced work in game design

NEWS: LORENZO REDAELLI'S MILKY WAY PRINCE: THE VAMPIRE STAR AT GAME HAPPENS 2019

COLL.EO

yo-2.png

Lorenzo Redaelli’s Milky Way Prince: The Vampire Star will be featured at the upcoming edition of Game Happens, Italy’s most exciting indie game festival.

Lorenzo developed his game during the 2018-2019 edition of the Master of Arts in Game Design at IULM University. Milky Way Prince was accepted by Game Happens, the international festival dedicated to the cultural, political and social impact of video games. Now in its fifth edition, Game Happens takes place in Genoa from November 8-10 2019. The festival examines the most innovative aspects of the European independent video game scene, connecting this lively field with other creative, cultural, and technological industries. The theme of the 2019 edition is Elements of Change. It features two main events: a conference, in English, aimed at industry professionals, but also at aspiring game designers, and an exhibition open to the general public, where people can experience some of the most innovative and exciting independent games. Click here to see the complete list of games on display.

Milky Way Prince is a first-person interactive visual novel about an abusive relationship between two individuals, one of whom suffers from Borderline Personality Disorder. A love/erotic story, between a guy and a “shooting star” that follows players’ decisions, Milky Way Prince suggests that falling in love with somebody who suffers from BPD is like falling in love with a star. The more intense the move, the more unstable the person. The game’s key themes are idealization, self-annihilation/sacrifice for the beloved, and codependency. Reaching the Milky Way by helping the Prince seems to be the main goal of the game. But what is the price one has to pay? The character you interact with morphs his behavior/reactions onto the player’s “strategy”. This could lead to rage tests, love bombing sessions or ways to move compassion and to make the player feel guilty. The main narrative elements are based on variables such as the player’s submission or interest in the partner. Sex is both a narrative artifice and a way to investigate the other person’s body and psyche. The player can use three of his five senses during an erotic interlude. Dialogue slowly disappears and sex becomes the only way to have a “conversation” with the beloved. 

Lorenzo received a B.A. in Communication, Media, and Advertising in 2017 from IULM University with a Thesis titled “Gojira vs. Godzilla; How Hollywood reinvented Japanese Kaiju movies.” Among his passions are Japanese culture, art, and interactive storytelling. He directed several animated shorts, shot an independent film, and produced two albums. Lorenzo lives and works in Milan.

Game Happens 2019 is an event organised by Regione Liguria, through its in house company Liguria International, with the support of the Cultural Association Game Happens, and financed by the POR FESR Liguria 2014-2020. In collaboration with Società per Cornigliano. Game Happens began in 2014 as an international festival in Italy – part conference and part exhibition – dedicated to both indie game developers and students, without forgetting the diversity and variety of involved ideas and points of view. Game Happens brought to Genova amazing and inspiring designers and artists such as Rhianna Pratchett, Paolo Pedercini, Eric Zimmerman, Tale of Tales, Rami Ismail, Adrian Hon, and Chipzel, among others.

LINK: Game Happens 2019


Il videogioco di Lorenzo Redaelli, Milky Way Prince: The Vampire Star, sarà presente all’edizione 2019 di Game Happens, il più emozionante festival italiano dedicato alla cultura dei videogiochi.

Lorenzo ha sviluppato il suo gioco durante l'edizione 2018-2019 del Master of Arts in Game Design presso l'Università IULM e lo ha proposto a diversi festival, tra cui Game Happens, il festival internazionale dedicato all'impatto culturale, politico e sociale dei videogiochi, che dall'8-10 novembre 2019 torna a Genova per mostrare gli elementi più innovativi del videogioco indipendente europeo e per mettere in relazione questo dinamico settore con le altre industrie creative, culturali e tecnologiche. Il tema del 2019 è Elementi di cambiamento. Il Festival è suddiviso in due parti: una conferenza, in inglese, rivolta a chi lavora nell’industria dei videogiochi, ma anche a studenti e studentesse che vogliono entrare a far parte del settore, e una mostra aperta alla città in cui tutte le persone sono invitate a provare i titoli indipendenti selezionati che meglio rappresentano gli elementi del cambiamento dell’industria creativa. Clicca qui per vedere l'elenco completo dei giochi in mostra.

Game Happens 2019 è un evento organizzato da Regione Liguria, attraverso la sua società in house Liguria International, con il supporto dell’Associazione culturale Game Happens, e finanziato dal POR FESR Liguria 2014-2020. Con la collaborazione di Società per Cornigliano. Dal 2014, Game Happens è il festival internazionale in Italia – parte conferenza e parte mostra interattiva – dedicata a chi sviluppa videogiochi indipendenti e a studenti e studentesse che vogliono entrare a far parte dell’industria, senza dimenticare la diversità e la varietà di idee e punti di vista coinvolti. Game Happens ha portato a Genova figure leggendarie del game design come Rhianna Pratchett, Paolo Pedercini, Eric Zimmerman, Tale of Tales, Rami Ismail, Adrian Hon, e Chipzel.

Milky Way Prince è una visual novel in prima persona che mette in scena una relazione psicologicamente abusiva con una persona che soffre di disturbo Borderline della personalità. Storia d’amore/erotica tra un ragazzo e una stella cadente, Milky Way Prince si sviluppa in base alle decisioni del giocatore. Innamorarsi di una persona che soffre di BPD è come innamorarsi di una stella: più l’amore cresce e più questa diventa instabile. I temi principali sono l’idealizzazione, il sacrificio per la persona amata e la codipendenza. Il giocatore è convinto che l’obiettivo consista nel raggiungere la Via Lattea aiutando il Principe. Ma qual è il prezzo da pagare? Il personaggio con cui interagiamo adatta il proprio comportamento manipolatorio e le sue reazioni alla strategia del giocatore. Può metterlo alla prova attraverso dei temper tantrum, bombardamenti affettivi e atteggiamenti passivo-aggressivo. Le possibili narrazioni dipendono da variabili globali come la sottomissione o l’interesse per il principe. Qui il sesso è sia un espediente narrativo che un modo per investigare il corpo e la psicologia dell’altro. Il giocatore ha a disposizione tre sensi su cinque durante il rapporto. Nella relazione il dialogo progressivamente svanisce e il sesso è l’unico modo per comunicare.

Lorenzo Redaelli ha conseguito una Laurea in Comunicazione, Media e Pubblicità nel 2017 presso l’Università IULM con una tesi intitolata “Gojira vs. Godzilla; come Hollywood ha reinterpretato i film Kaiju giapponesi”. Appassionato di cultura nipponica, arte e storytelling multimediale, Lorenzo ha girato numerosi corti animati, un film indipendente e ha prodotto due

LINK: Game Happens 2019

MEDIA: EUROGAMER CALLS MIRRORMOON EP "ONE OF THE BEST GAMES OF THE PAST TWENTY YEARS"

COLL.EO

mirrormoon.png

To celebrate its twentieth anniversary, Eurogamer, one of the finest online game magazines, listed the twenty forgotten gems of the past two decades. Developed by Santa Ragione’s Pietro Righi Riva (GAME PRODUCTION) and Paolo Tajé (GAME STUDIO), MIrrorMoon EP is included in this exclusive selection. As Christian Donlan writes, “If you love games because of their sense of mystery, of discovery, MirrorMoon EP is one of the best there ever was.”

Check the full review below:

LINK: Eurogamer


EVENT: MASTER DAY (SEPTEMBER 19 2019)

COLL.EO

masterdaysept19

MASTER OF ARTS IN GAME DESIGN: OPEN DAY

Thursday September 19

from 11.30 until 12.00

Aula Seminari, IULM 1, sixth floor

Via Carlo Bo 1, 20143, Milan, Italy (directions)

Please RSVP here

Join us on September 19 at 11:30 to learn more about the Master of Arts in Game Design at IULM University!

Within the context of game design, IULM offers a groundbreaking one-year, full-time, English-only, studio-based Master of Arts (M.A.) program located in the center of Milan (“Best City in the World for Design”, according to Wallpaper* magazine, 2018). Specifically intended for students interested in creating innovative games and interactive experiences, this Program will lead graduates to advanced work in game design and new media production. Students from diverse backgrounds in visual and performing arts, architecture, science, humanities, and engineering are encouraged to apply.

The Game Design M.A. program features some of the most talented designers, scholars, and authors working today who are highly committed to their research, practice, and teaching. It provides all the tools and skills needed for the development, distribution, and exhibition of cutting edge games and interactive experiences. Its instructional model is focused on nine core tracks and constant interaction with world-renowned faculty, visiting scholars, and group critiques with instructors and peers. Students will also take courses in game studies that address critical and aesthetic practices. Truly interdisciplinary in nature, the Game Design M.AProgram supports collaboration and meaningful exchange between the school’s different departments. 

Over the course of the year, students will work individually or in teams to brainstorm, research, design, and develop a digital game which will become their final project and that will be submitted to international competitions and festivals. 

Please RSVP here


MASTER OF ARTS IN GAME DESIGN: PRESENTAZIONE UFFICIALE

MASTER DAY 2019-2.png

Giovedì 19 settembre 2019

dalle ore 11.30 alle ore 12.00

Aula Seminari, IULM 1, Sesto piano

Via Carlo Bo 1, 20143, Milano (come arrivare)

Unico nel suo genere in Europa, il Master Universitario in Game Design è indirizzato a studenti desiderosi di creare esperienze ludiche e interattive di altissimo livello, capaci di comunicare idee ed emozioni profonde attraverso il gameplay. 

Il programma propone nove moduli tenuti da sviluppatori di videogiochi professionisti, designer, artisti e accademici di fama internazionale e fornisce tutti gli strumenti necessari per intraprendere una carriera nel settore videoludico. Gli studenti acquisiranno una piena familiarità con la produzione di giochi creativi, artistici e sperimentali e le arti visive digitali. 

Durante l’anno accademico, gli studenti lavoreranno da soli o in team per progettare, sviluppare, realizzare, promuovere e distribuire un videogame o un’esperienza interattiva da sottoporre a competizioni e festival internazionali.

Il Master ha una durata di circa dieci mesi a prevede una frequentazione obbligatoria di tre giorni alla settimana. La valutazione finale dei corsisti si basa sulle competenze acquisite nei vari corsi e sulla realizzazione di un progetto finale che consiste in un videogioco o un’esperienza interattiva. L’iscrizione è aperta a studenti provenienti da ambiti disciplinari eterogenei, tra cui arti visive e performative, materie umanistiche, architettura, design e ingegneria, ma anche a professionisti che abbiano acquisito delle competenze significative sul campo.

All’Università IULM si gioca sul serio.

Clicca qui per partecipare all'open day.